Sostienici
22 Gen 2023

“Conosci, vivi e gusta” all’istituto alberghiero di Rovereto

Parte dalle cucine dell’alberghiero di Rovereto “Conosci, vivi e Gusta, Sei in Vallagarina – A scuola di Territorio”, iniziativa nata dalla collaborazione tra l’Azienda per il Turismo Rovereto Vallagarina Monte Baldo, ASAT Vallagarina e l’IFPP di Rovereto che si propone di promuovere il territorio tramite la valorizzazione delle produzioni tipiche locali coinvolgendo gli operatori economici, il sistema museale locale e la scuola.

Il progetto intende promuovere sul territorio esperienze capaci di legare produzioni tipiche, ristorazione, ospitalità, e di rafforzare l’offerta culturale ed il patrimonio enogastronomico della Vallagarina seguendo tre fasi: la rivisitazione di alcune ricette della tradizione, l’organizzazione di show cooking, la programmazione di educational ed esperienze dirette sul territorio.

I giovani chef dell’Istituto Alberghiero di Rovereto sono stati coinvolti nella rielaborazione in chiave moderna e gourmet di cinque ricette tradizionali che sono state al centro della serata di presentazione.

“È la dimostrazione della forza del nostro sistema scolastico, di cui le scuole professionali rappresentano un’assoluta eccellenza che contribuisce a far crescere il territorio fornendo professionalità e competenza sempre più richieste dal mercato del lavoro e dalle attività della nostra economia. Gli studenti di oggi saranno i primi ambasciatori del Trentino domani, siano essi operatori della ristorazione, dell’ospitalità, della cultura”, ha dichiarato l’assessore Bisesti, che ha rimarcato inoltre l’impegno e l’attenzione dell’amministrazione provinciale nei confronti delle scuole professionali ricordando la recente decisione della giunta di destinare al percorso di arte bianca uno spazio aggiuntivo all’interno dell’area del Polo Meccatronica di Rovereto.

Sono intervenuti alla presentazione dell’iniziativa il presidente ASAT Vallagarina Mauro Nardelli, il presidente e la direttrice dell’APT Rovereto Vallagrina Monte Baldo, Giulio Prosser e Silvia Passerini, il sostituto dirigente dell’Istituto Alberghiero di Roberto Carmine Lopardo.

(Uff. Stampa PAT)