Sostienici
19 Gen 2023

Assoimprenditori ribatte a Ipl: a Bolzano non solo precariato

Si apre un confronto ed un dibattito sul mercato del lavoro in Alto Adige. Assoimprenditori Alto Adige non condivide l’analisi dei dati 2022 fatta dall’Istituto promozione lavoratori, che ha parlato di “miracolo occupazionale del precariato” ed oggi ribatte: “Nell’industria nove contratti su dieci sono a tempo indeterminato”. (Qui l’articolo pubblicato ieri)
“In un anno le imprese altoatesine hanno creato oltre 10.000 nuovi posti di lavoro: questo evidenzia una volta di più l’importante contributo delle aziende di tutti i settori economici”, sottolinea il presidente di Assoimprenditori, Heiner Oberrauch.
“È vero che nell’anno passato ad aumentare sono stati soprattutto i contratti a tempo determinato – ammette una nota dell’associazione – ma è altresì vero che il numero dei contratti a tempo indeterminato sfiora i 160.000, anche questa una cifra record mai raggiunta in passato”.
“In questo contesto l’industria si distingue in maniera particolarmente positiva – prosegue Oberrauch – l’89,4% di tutti i rapporti di lavoro in questo settore sono infatti a tempo indeterminato, di gran lunga la quota più alta tra tutti i settori economici”.
“L’obiettivo comune deve essere quello di garantire posti di lavoro sicuri e ben retribuiti, dove sia assicurata anche la formazione continua. Tanto più in una fase, come quella attuale, in cui l’inflazione è molto elevata, occorre premiare adeguatamente il merito”, conclude Oberrauch.

(ANSA)