Sostienici
10 Gen 2023

Venerdì in Piazza Duomo la Fanfara della Polizia di Stato

Un evento musicale aperto a tutta la cittadinanza per dare il benvenuto al nuovo anno. È il regalo alla città di Trento della Fanfara della Polizia di Stato che venerdì 13 gennaio a partire dalle 17.30 si esibirà in piazza Duomo in un concerto (a ingresso libero) a cui è invitata l’intera comunità.

Dai Måneskin a Giuseppe Verdi, da Freddie Mercury a Bach, i cinquanta musicisti diretti dal maestro Secondino De Palma proporranno al pubblico una variegata scaletta di pezzi per accogliere simbolicamente in musica il 2023 appena iniziato.
Piazza Duomo si trasformerà in un grande salotto a cielo aperto, pronto ad accogliere i trentini che vorranno trascorrere un tardo pomeriggio all’insegna della buona musica. L’evento è organizzato dalla Provincia autonoma di Trento e dalla Questura di Trento, insieme al Comune di Trento e con la collaborazione di Itas Mutua e Cassa di Trento Credito Cooperativo Italiano.

La Fanfara della Polizia di Stato ha l’obiettivo di perseguire l’opera di promozione e diffusione dei valori della legalità attraverso la cultura musicale.
Il complesso nasce principalmente per accompagnare le sfilate e le cerimonie ufficiali. Nel corso degli anni l’organico è stato arricchito con ulteriori strumentisti per permettere di avere un repertorio che spazi nei diversi generi, tra la tradizione e il moderno, ed essere sempre più vicini alla gente.
La Fanfara, che ha sede a Roma, attualmente è composta da circa cinquanta musicisti ed è diretta dal maestro Secondino De Palma; essa partecipa non solo alle cerimonie della Polizia di Stato, come i giuramenti degli allievi agenti presso le Scuole di Polizia, ma anche ad eventi culturali e a scopo benefico, di rilievo nazionale ed internazionale.
Uno sguardo particolare, inoltre, viene rivolto alle scuole di ogni ordine e grado, in cui spesso esegue concerti didattici. In questi anni le note della Fanfara sono risuonate anche all’estero, ma soprattutto negli splendidi scenari delle piazze e dei teatri di selezionate città italiane.

(Ufficio Stampa PAT)