Sostienici
08 Dic 2022

Buona l’aria di novembre in Trentino

Sul sito di Appa è uscito il report mensile sulla qualità dell’aria, con i valori registrati dalle centraline presenti sul territorio trentino. Il mese di novembre 2022 è stato caratterizzato da concentrazioni tendenzialmente inferiori alle medie del periodo per gli inquinanti tipici di questa stagione dell’anno, come le polveri sottili PM10 e il biossido di azoto NO2, con valori mai superiori ai rispettivi limiti di legge.
Più in generale le concentrazioni di tutti gli inquinanti monitorati – oltre a polveri sottili e biossido di azoto anche ozono O3, biossido di zolfo SO2, monossido di carbonio CO e benzene – si confermano inferiori alle medie del periodo e sempre al di sotto dei valori limite previsti.

Le concentrazioni dell’inquinante polveri sottili PM10 si sono mantenute, in tutte le stazioni della rete provinciale di monitoraggio, al di sotto del limite previsto per la media giornaliera (50 μg/m3), con un andamento altalenante legato alle condizioni meteorologiche che possono risultare più o meno favorevoli alla dispersione degli inquinanti.

Le concentrazioni medie mensili di biossido di azoto NO2, in lieve aumento rispetto ai mesi precedenti, sono però in leggero calo rispetto all’andamento stagionale di questo inquinante. Anche per il mese di novembre si conferma il trend generale di diminuzione in atto negli ultimi anni. Le concentrazioni medie orarie sono risultate sempre inferiori al limite di 200 µg/m3.

(Ufficio Stampa PAT)