Sostienici
06 Dic 2022

Prende forma la “Trento del futuro”

La Giunta ha avviato l’iter di approvazione del progetto del Polo innovazione, cultura e impresa, che troverà posto nell’edificio ex Lettere, della passerella ciclopedonale sul fiume Adige e del progetto di riqualificazione urbana dell’area ex Sit.

Nella seduta di ieri, 5 dicembre, la Giunta comunale di Trento ha approvato tre delibere che aggiungono altrettante importanti tessere al complesso mosaico delle trasformazioni urbanistiche che interesseranno la città di Trento nei prossimi anni.

La Giunta ha avviato l’iter di approvazione del progetto del Polo innovazione, cultura e impresa (edificio ex Lettere) e della passerella ciclopedonale sul fiume Adige. Dopo il passaggio in Giunta di ieri, entrambi i progetti saranno esaminati dalle Commissioni consiliari per arrivare infine in Consiglio comunale per metà dicembre.

Ha fatto un passo avanti anche il progetto di riqualificazione urbana dell’area ex Sit. Dopo l’approvazione in Consiglio comunale del documento preliminare di progettazione, la Giunta ha approvato il piano di fattibilità tecnico economica del complesso che ospiterà la futura stazione delle corriere, un parcheggio pertinenziale e un giardino pensile.
Il Pfte è il nuovo livello progettuale previsto dal Piano nazionale di ripresa e resilienza (PNRR), livello necessario per poter poi procedere all’appalto integrato. Trento è tra i primi Comuni in Italia a sperimentare la nuova procedura introdotta per snellire e rendere più veloce l’iter e dunque l’avvio
dei cantieri.

(Ufficio Stampa Comune di Trento)