Sostienici
30 Nov 2022

Turismo: nasce il Consorzio delle Apt del Trentino

Il turismo trentino fa “rete”: la società, composta dalle Aziende per il turismo della Provincia autonoma di Trento, si è formalmente costituita questa mattina a Trento con la firma dei presidenti. L’obiettivo del neonato “Consorzio Apt del Trentino” sarà quello di  favorire maggiori servizi, nuove competenze ed economie di scala nel settore turistico a favore dei territori trentini.

Attraverso il Consorzio, guidato dal presidente dell’Apt Val di Sole Luciano Rizzi, viene data di fatto ufficialità al Tavolo dei presidenti delle Apt, un organo informale che negli ultimi anni è stato spesso convocato e ha permesso di creare sinergia e confronto tra le varie Aziende per il turismo trentine.

“Si tratta di una grande opportunità per tutto il sistema del turismo trentino. Una maggiore interazione e un maggior dialogo porteranno benefici per tutti, dagli enti territoriali agli operatori del settore, sotto un’unica regia e verso obiettivi condivisi”, commenta Rizzi in una nota.

Il Consorzio offrirà ai soci ogni forma di assistenza, anche attraverso servizi di tipo contrattuale, amministrativo, contabile, legale, fiscale, sindacale, organizzativo, economico e tecnico. Il Consorzio potrà assistere e rappresentare i soci nei rapporti, anche contrattuali, con enti pubblici e privati, promuovendo opportune iniziative legislative per il loro sostegno e sviluppo.

Tra gli obiettivi – sottolinea ancora la nota – c’è anche la promuovere della formazione, della qualificazione e dell’aggiornamento professionale degli amministratori e dei dipendenti delle società, con la promozione di corsi per l’accrescimento delle professionalità. Ma il Consorzio si occuperà anche di effettuare studi e ricerche di mercato, promuovere ed organizzare convegni e manifestazioni di interesse comune, promuovere occasioni di incontro tra amministratori e dipendenti anche nell’ambito di attività ricreative, sportive e di intrattenimento, sviluppando quindi ogni forma di approfondimento e arricchimento della conoscenza tra le persone.

Infine, la neocostituita società potrà stipulare, nell’interesse dei soci nonché degli Amministratori e dipendenti dei soci medesimi, accordi, protocolli e convenzioni per la fruizione di servizi e/o l’acquisto di beni.

(ANSA)