Sostienici
29 Nov 2022

In 4 vincono il premio “La Ristorazione Trentina è Donna”

Promosso da Acli e Arcidiocesi, il premio ha voluto dar merito alle donne che contribuiscono, con la loro attività di ristorazione, alla valorizzazione della gestione famigliare, alla sostenibilità ambientale. Donne che con il loro lavoro danno servizi alla comunità e sostegno alle tante situazioni di fragilità sociale donne che comunicano conoscenza e valorizzano il territorio.

Nel pomeriggio di lunedì 28 novembre, presso il Polo Culturale Diocesano “Vigilianum” di Trento, si è tenuta la premiazione del “PREMIO 2022 – La Ristorazione Trentina è Donna”.

Le domande di candidatura al bando sono state 36, tra le quali sono state selezionate 4 aziende con progetti che più rispondono alle finalità elencate nel bando e alle quali è andato un Premio di 2.000 euro ciascuna, al quale si aggiunge l’assegno di 400 euro da parte di PensPlan Centrum.  Ecco il nome delle quattro vincitrici: 

Ristoratrice Insegna Località 
ANTONIOLLI ANNAAL VO’ TRENTO
CONZATTI VIVIANAIL BARONE NOMI
DELL’ANTONIA LUCIAIL CAMINETTO PRIMIERO S.M.C.
MIORI GIADALA CASINA DRENA

ll riconoscimento, proposto dalla Associazione Ristoratori Trentini e dalla Confesercenti del Trentino, è stato dato alla più giovane ristoratrice che ha partecipato a questo premio.

Ristoratrice Insegna Località 
Carrara Eleonora Al Bersaglio Cles 

“Questo evento – spiega Donatella Lucian responsabile del Coordinamento donne delle Acli Trentine – rientra nell’ambito del più ampio progetto “Donne e Lavoro” progetto concretizzato con la realizzazione di un “Premio” sostenuto e voluto dal Coordinamento Donne Acli Trentine e dalla Arcidiocesi di Trento. Per realizzarlo anche quest’anno abbiamo chiesto la collaborazione di esperti, ad Enaip Trentino con Fausto Eccher che ha contribuito alle idee come esperto, alla F.A.P. Acli con Renata Perini, alla Associazione Ristoratori Trentini / Confcommercio con il segretario Mattia Zeni che ci ha assistito in qualità di esperto, alla Confesercenti con Massimo Peterlana che ci ha supportato sempre in qualità di esperto.  Tutti questi attori hanno lavorato per dare concretezza al progetto Donne e Lavoro con l’obiettivo di valorizzare il ruolo della donna nella sua attività, di accrescere la consapevolezza sociale e civica dell’importanza della presenza femminile nel mondo del lavoro, di far conoscere realtà di buone pratiche per dare valore al nostro territorio Trentino, ma soprattutto per incoraggiare le donne a mettere in campo nuove forme di partecipazione e di condivisione”.

In foto da six: Elisabetta Dalmaso responsabile comunicazione Pensplan, Viviana Conzatti-Il Barone, Lucia Dell’Antonia-Il caminetto, Giada Miori-La Casina, Anna Antoniolli-al Vo’, Donatella Lucian responsabile del Coordinamento donne delle Acli Trentine.

 

(Servizio Comunicazione Arcidiocesi di Trento)