Sostienici
16 Nov 2022

Paolo Carta nuovo preside di Giurisprudenza

Nuova guida per la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Trento. Il Consiglio di Facoltà  ha eletto preside Paolo Carta con 84 voti a favore e 8 schede bianche. I votanti sono stati 92 su 98 aventi diritto (affluenza poco meno del 94%). Le elezioni sono state presiedute dal decano della Facoltà, il professor Gian Antonio Benacchio.

Il professor Carta, unico candidato, inizierà nei prossimi giorni il suo mandato e guiderà la Facoltà per un mandato di tre anni, concludendo nel 2025. Al termine potrà ricandidarsi. Delegato del rettore per il Collegio Clesio, subentra nell’incarico al preside Fulvio Cortese che nei giorni scorsi aveva rassegnato le sue dimissioni per ragioni personali.
Paolo Carta è professore ordinario di Storia delle dottrine politiche e attualmente insegna Leadership e Governance, Political Theory e Storia del diritto alla Facoltà di Giurisprudenza e alla Scuola di Studi internazionali dell’Università di Trento.
È autore di numerose pubblicazioni dedicate al pluralismo giuridico, al pensiero giuridico e politico dell’età moderna, alla storia della diplomazia, alla leadership e alla rule of law.
Ha insegnato come visiting e tenuto conferenze in molte accademie e università europee e americane, tra cui l’École Normale Supérieure, la University of Oxford e la Columbia University di New York.
È membro dell’Executive Board dell’Italian Academy for Advanced Studies in America della Columbia University di New York.
Oltre al suo incarico come professore a Giurisprudenza, Carta è membro del direttivo dell’Associazione italiana degli storici delle dottrine politiche e socio dell’American Political Science Association. Attualmente è membro del GEV Anvur per l’area 14 e ha fatto parte del board per l’Abilitazione scientifica nazionale. Fa parte di numerosi comitati scientifici di riviste tra cui Laboratoire Italien e Storia del Pensiero politico.

(Ufficio Stampa UniTn)