Sostienici
12 Nov 2022

Sanità: Provincia stabilizzerà precari con procedura ad hoc

“È stata un’occasione per un dialogo franco, ma anche disteso, siamo consapevoli delle difficoltà della sanità in questo momento così difficile e abbiamo dato la nostra disponibilità ad approfondire molte questioni, per dare una risposta puntuale entro tempi brevi alle varie istanze. Un impegno che abbiamo comunicato in questo frangente è la stabilizzazione del personale a tempo determinato, con una procedura dedicata”. Così il presidente della provincia autonoma di Trento, Maurizio Fugatti, e l’assessora alla Salute, Stefania Segnana, a margine dell’incontro con i sindacati della sanità trentina. È stato ribadito – evidenzia una nota – che nella prossima finanziaria provinciale del 2023 sarà previsto un emendamento apposito per la stabilizzazione del personale sanitario e socio sanitario. Prosegue anche l’attività di reclutamento di Apss: la graduatoria Oss conta circa 500 candidati, di cui 60 già risultati idonei per l’assunzione a tempo determinato. Sulle dimissioni del personale sanitario – prosegue la nota – i vertici della Provincia hanno sottolineato che nel 2022 sono state 222 quelle volontarie, di cui 53 trasferimenti, mentre per le dimissioni volontarie si deve tenere conto che lo sblocco delle assunzioni in tutte le altre Regioni hanno incoraggiato gli avvicinamenti ai luoghi di nascita e le ricongiunzioni familiari. Va anche detto che i valori totali del personale sanitario e socio sanitario sono passati da 6.667 del gennaio 2019 a 7.006 del gennaio 2022.

(ANSA).