Sostienici
01 Nov 2022

Trento: certificati ora disponibili anche in tabaccheria

Grazie ad un accordo tra Comune e Fit (Federazione italiana tabaccai) per agevolare chi non può raggiungere gli sportelli comunali e chi non ha competenze o attrezzature informatiche, ora alcuni certificati anagrafici a Trento possono essere richiesti e stampati anche in tabaccheria. Al momento a Trento sono 39 quelle aderenti: le tabaccherie sono abilitate a rilasciare i certificati anagrafici di nascita, di morte, di matrimonio, di cittadinanza, di residenza, di stato civile, di stato di famiglia, di stato di famiglia Aire.

La novità è frutto di un percorso avviato la scorsa primavera con l’obiettivo di agevolare i cittadini privi di dotazioni o competenze informatiche. La Giunta comunale ha da prima eliminato i diritti di segreteria per la stampa di certificati per agevolare così il rilascio in edicole, tabaccherie o altri punti vendita. Questo passaggio era propedeutico all’attivazione di una rete di sportelli sul territorio a servizio dei cittadini che necessitano di certificati anagrafici.

Successivamente la Giunta ha approvato la convenzione, senza carattere di esclusività, con la Federazione italiana tabaccai (Fit): l’accordo prevede l’accesso ai servizi online dell’anagrafe comunale per il rilascio, nelle tabaccherie associate, dei certificati richiesti dai cittadini. La Federazione tabaccai italiani, rappresentativa a livello nazionale di una rete di circa 48 mila esercizi associati, ha una consolidata esperienza nell’erogazione di servizi e ha già aderito in diverse realtà territoriali a progetti di decentramento del rilascio delle certificazioni anagrafiche. Il servizio prevede l’applicazione di un corrispettivo di 2 euro per ogni certificazione richiesta.

Le 39 le tabaccherie del territorio che sono partite in via sperimentale sono dislocate in varie zone della città, a copertura dell’intero Comune. A breve l’adesione al progetto potrà essere estesa e quindi il numero dei punti vendita convenzionati aumenterà.

(Ufficio Stampa Comune di Trento)