Sostienici
24 Ott 2022

Dolomite Conference: firmato a Trento il manifesto per Cop27

Dopo tre giorni di dibattito e confronto, si è conclusa con la firma del protocollo da consegnare alla Conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici del 2022 (Cop 27) la prima edizione della Dolomite Conference, il convegno con esperti, imprenditori ed esponenti politici organizzata in Trentino Alto Adige dal “think tank” Vision, con il sostegno di A22 e Axa. Il manifesto comprende cinque proposte pratiche e chiede la diffusione a livello globale e unanimità sull’estensione delle “carbon tax”, il rafforzamento delle partnership tra pubblico e privato per la finanza di impatto, l’introduzione di quote giovanili per garantire rappresentatività a tutte le generazioni nei processi decisionali e più potere ai livelli locali nelle scelte sul cambiamento climatico.

“Nel momento in cui si sta discutendo di realizzare in Trentino Alto Adige il primo corridoio ‘Green’ d’Europa e nuovi collegamenti ferroviari, credo sia particolarmente importante parlare di questi temi sul nostro territorio. Il tema è certamente di portata mondiale, e in Trentino abbiamo diversi progetti che vanno nella direzione della sostenibilità”, ha detto, a margine, il presidente della Provincia autonoma di Trento, Maurizio Fugatti. Per l’amministratore delegato di Axa, Giacomo Gigantiello, è fondamentale un impegno condiviso nella mitigazione dei cambiamenti climatici. In particolare, investendo negli “asset sostenibili” e garantendo l’inclusione, favorendo nove coperture per “le fasce della popolazione più vulnerabili”. “La nostra regione è diventata un luogo di confronto internazionale su un tema di interesse mondiale. Questo e l’inizio di un percorso che vorremmo riproporre anche nei prossimi anni, per avanzare proposte da portare all’Onu”, ha aggiunto l’amministratore delegato di A22, Diego Cattoni. Il manifesto verrà presentato alla Cop27, che si terrà a Sharm el-Sheikh, in Egitto, dal 6 al 18 novembre.

(ANSA).