Sostienici
18 Ott 2022

Lavoro: la settimana corta è un miraggio

Uno studio dell’Euregio in collaborazione con la Camera del lavoro del Tirolo, l’Istituto promozione lavoratori dell’Alto Adige e l’Agenzia del lavoro del Trentino ha fotografato il mondo del lavoro nei tre territori. Ne emerge che in Alto Adige l’orario di lavoro è mediamente più alto e raggiunge le 39,2 ore alla settimana.

La media dei tre territori è di 38,1 ore a settimana e viene abbassata da Tirolo (38,1) e Trentino (36,9). Chi opera nei settori dell’agricoltura, dell’alberghiero, della ristorazione e dell’edilizia ha settimane lavorative particolarmente lunghe. “La settimana canonica di 5 giorni è ancora lontana dall’essere lo standard in molti settori”, sottolinea il presidente dell’Ipl, Andreas Dorigoni, riferendosi all’attuale carenza di manodopera qualificata che è dovuta anche, sottolinea una nota, “alla necessità di rendere più attrattivi i posti di lavoro, anche sotto il profilo del numero delle ore e dei giorni lavorati”.
Il desiderio di una settimana lavorativa più breve è comune a tutti i settori e alla maggior parte delle categorie professionali. In Alto Adige la riduzione auspicata delle ore di lavoro settimanali è in media di 4,1 ore.
L’agricoltura è al primo posto in termini di ore lavorate a settimana. Il 60% dei dipendenti lavora più di 40 ore. Una soglia superata nel settore alberghiero / ristorazione dal 44% dei lavoratori, mentre nell’edilizia siamo al 43%. L’agricoltura e il settore alberghiero si distinguono inoltre in termini di giorni lavorativi settimanali, con un’alta percentuale di dipendenti che lavora 6 o addirittura 7 giorni a settimana.

(ANSA)