Sostienici
08 Ott 2022

Benessere familiare, al via un master in Sardegna

Sono 25 i partecipanti al Master in gestione delle politiche per il benessere familiare nella Regione Autonoma della Sardegna, progettato da Tsm-Trentino School of Management. L’iniziativa, partita giovedì 6 ottobre, nasce da un protocollo d’intesa, siglato 4 anni fa, fra la Regione Autonoma della Sardegna e l’Agenzia per la coesione sociale della Provincia autonoma di Trento, finalizzato a promuovere politiche in favore del benessere familiare. Il Master è stato presentato ieri a Cagliari nel corso della seconda convention regionale del Network Family in Italia. L’obiettivo del Master, a cui partecipano dipendenti dei comuni o della stessa Regione, è di creare in Sardegna nuove competenze nel settore pubblico che, in sinergia con l’associazionismo familiare e il Terzo settore, siano alla base della capacità di innovare la progettazione e la gestione delle politiche per il welfare locale, in un’ottica family mainstreaming. “L’innovativa proposta formativa, ideata da Tsm-Trentino School of Management – ha evidenziato la direttrice della scuola di formazione della Provincia, Paola Borz – nasce dalla crescente attenzione di alcune amministrazioni regionali per le politiche relative al benessere territoriale portate avanti dal Trentino. Il Master è un’occasione importante per fare sistema – ha aggiunto – con esperti di management pubblico, di sviluppo locale, di welfare e innovazione sociale per le politiche per la famiglia”. “Si inaugura in Sardegna il primo Master di politiche familiari – ha sottolineato Luciano Malfer, dirigente generale dell’Agenzia per la coesione sociale della Provincia autonoma di Trento – con l’obiettivo di creare una classe dirigente con competenze e conoscenze specifiche sui temi delle politiche per il benessere familiare. I processi verranno attivati tramite professionisti competenti e specializzati su questi temi in modo da rompere i paradigmi di operatività tradizionali. In sintesi, rottura dei vecchi paradigmi tramite cultura nuova sui temi del benessere familiare”.

(ANSA).