Sostienici
23 Set 2022

Comprendere San Tommaso oggi. Sette giorni di Congresso Tomistico Internazionale

Papa Francesco ha chiesto agli studiosi di San Tommaso d’Aquino di contemplare il pensiero del Dottore Angelico, prima di interpretarlo, sottolineando come spesso il tomismo abbia ingabbiato il pensiero di San Tommaso. Ed è, questo, un tema di discussione all’11 Congresso Tomistico Internazionale, che si tiene dal 19 al 24 settembre, e che si concluderà ad Aquino, con una Messa nella chiesa della Madonna della Libera, dove si dice che Tommaso sia stato battezzato.

A quasi vent’anni dall’ultimo Congresso Tomistico Internazionale, dunque, gli studiosi di San Tommaso si riuniscono alla Pontificia Università San Tommaso d’Aquino, sotto gli auspici della Pontificia Accademia San Tommaso d’Aquino, per discutere delle “Risorse della tradizione tomista nel contesto odierno”.

Aperto da una relazione di padre Serge-Thomas Bonino, presidente della Pontificia Accademia San Tommaso d’Aquino, che ha parlato delle “Sfide del tomismo odierno”, in sei giorni gli studiosi hanno discusso delle fonti di Tommaso e del tomismo, arrivando ad affrontare le relazioni con il platonismo, con il confucianesimo, esplorando la teologia trinitaria, ma anche le sfide odierne del pensiero tomista nella storia.

“C’è un modesto rinascimento del tomismo nella Chiesa, in particolare nel mondo anglofono – ha detto a Catholic News Agency il rettore dell’Angelicum padre Joseph White– ed è qualcosa cui si sta dando attenzione nel mondo accademico, perché vediamo che c’è una crescita di interesse nell’Aquinate che non riguarda idee passate o omogeneità magisteriale. Riguarda proprio le persone”.

I partecipanti sono oltre 130, tra le lezioni quelle di padre Wojceh Gyertich, Teologo della Casa Pontificia, padre Gilles Emery, esperto di teologia trinitaria, e di Pasquale Porro, che ha affrontato in particolare il tema delle “Condanne, polemiche e nascita del Tomismo”.

Si tratta, comunque, di un evento quasi unico. Il I Congresso Tomistico Internazionale si è tenuto nel 1925. Da allora, ci sono stati altri 10 congressi, che si sono tenuti a intervalli non regolari. Il II Congresso è del 1936. Dal IV al VIII Congresso ci si è riuniti per parlare di Tommaso ogni cinque anni (1950 – 1955 – 1960 – 1965 -1970). Quindi, gli intervalli sono diventati decennali (1980 – 1990), e poi si è arrivati al X congresso del 2003, e a quello odierno, quasi venti anni dopo.

(ACI Stampa)