Sostienici
14 Set 2022

Campionati Mondiali di ciclismo, come cambia la viabilità a Trento

Dal 15 al 18 settembre Trento ospiterà i Campionati Mondiali di Ciclismo per Amatori che vedranno la partecipazione di numerosi atleti suddivisi in varie categorie.
Per il tempo necessario allo svolgimento delle varie prove, la manifestazione prevede il divieto di transito e sosta lungo tutto il tracciato del percorso.
Gli orari di chiusura delle strade interessate variano in relazione allo svolgimento delle diverse gare e possono essere riassunti come segue.

giovedì 15 settembre è il giorno più critico, con il blocco del traffico negli abitati di Ravina, Romagnano, Mattarello e a sud della città (viale Degasperi) tra le 8.45 e le 11.45 e tra le 13.45 e le 16.45. Garantito il trasporto scolastico e modificati i percorsi del trasporto pubblico urbano. In calendario c’è la gara a cronometro individuale su un circuito di circa 20 km che, partendo dal quartiere Le Albere, transita per Ravina, Romagnano, raggiunge la provinciale 21 (strada della Gottarda) proseguendo per il sobborgo di Mattarello per arrivare nuovamente al quartiere Le Albere dove è allestito il traguardo.

venerdì 16 settembre ci sarà la gara a cronometro a squadre su un circuito cittadino che prevede la partenza e l’arrivo presso il quartiere Le Albere: gara che si svolge in orario serale. Il percorso della crono a squadre implica la chiusura in fascia tardo pomeridiana (18-20.30) di tutta la zona del quartiere delle Albere, di via Sanseverino e via Monte Baldo.

sabato 17 settembre è in programma la cronoscalata individuale con partenza poco dopo l’abitato di Sardagna e arrivo a Vason, sempre in orario serale, con chiusura in fascia tardo pomeridiana (18-20) della provinciale 85 (strada del Bondone) a partire da dopo l’abitato di Sardagna e fino a Vason.

domenica 18 settembre ci sarà la gara in linea Granfondo e Mediofondo. Partenza delle varie categorie da via Sanseverino dalle ore 10 alle ore 10.45. Percorso in direzione Sanseverino, via Jedin, provinciale 90, Ravina, Romagnano, Aldeno, Cimone, Garniga Terme, Viote, quindi uscita dal territorio comunale in direzione Madruzzo (Lasino e Calavino), Vallelaghi (Vezzano, Terlago) rientro a Cadine, salita a Sopramonte fino a Candriai, dove la gara si sdoppia.
Chi ha optato per la Mediofondo (percorso corto) scende da Sardagna, via Brescia, Piedicastello, Ponte San Lorenzo, Sanseverino e rientra in zona Albere.
Gli iscritti alla Granfondo (percorso lungo) una volta raggiunto il bivio di Candriai proseguono salendo fino a Vason, Viote quindi ridiscendono a Madruzzo (Lasino e Calavino), Vallelaghi (Vezzano, Terlago), rientrano a Cadine, risalgono nuovamente verso Sopramonte fino a Candriai per poi scendere a Sardagna e portarsi in zona arrivo da via Brescia, Piedicastello, ponte San Lorenzo, Sanseverino fino al quartiere delle Albere.

I parcheggi in via Sanseverino e il parcheggio di via Bartali saranno chiusi al pubblico e a disposizione del Comitato organizzatore dell’evento, il primo solo nella giornata di domenica 18 settembre, il secondo dal 15 al 18 settembre.
Rimangono disponibili i parcheggi Ex Italcementi (accessibile da Lung’Adige San Nicolò vicino alla Motorizzazione utilizzando la bretella 5 della Tangenziale), Canestrini, Monte Baldo ed ex Zuffo (accessibile da via Doss Trento o dalla Rotatoria di via Berlino).