Sostienici
06 Set 2022

A Riva prende il via giovedì il festival Intermittenze

Inizia giovedì 8 settembre la quarta edizione del festival Intermittenze-letteratura-musica: a Riva del Garda quattro giorni di storie, dialoghi e narrazioni dentro e nei pressi della letteratura.

Ancora una volta la letteratura sarà di scena a Riva del Garda, nelle pagine, nei versi e nelle note di autori e artisti del passato e del presente, la cui eco risuona con forza a ogni “intermittenza”. Tutti gli incontri sono a ingresso gratuito e libero.

Giovedì si parte alle ore 18 alla Spiaggia degli Olivi con i Rock Spectrum, cover band condotta da Stefano Cainelli, nata al ODFLab Laboratorio di osservazione, diagnosi e formazione di Rovereto, insieme al direttore artistico di Intermittenze Emiliano Visconti con un’intermittenza fra rock, letteratura e integrazione.

Alle ore 21 in Rocca Simona Vinci e i musicisti del Conservatorio Bonporti condurranno il pubblico in un incontro assai vivace e particolare tra canto d’opera, in cui la voce intensa di Simona Vinci porterà per mano dentro e intorno ad arie come “Là ci darem la mano” dal Don Giovanni.

Venerdì 9 settembre alle ore 18 alla spiaggia degli Olivi è il turno di Fabio Stassi che parlerà del suo Mastro Geppetto, e lo farà accompagnato dalla musica live dei Miscellanea Beat, ovvero Massimo Marches alle chitarre e alla voce e Gionata Costa al violoncello.

Alle ore 21 in Rocca, un incontro che sarà particolarmente apprezzato dal grande pubblico: un recital tratto dalla Graphic Novel di Mara Cerri e Chiara Lagani sull’Amica geniale di Elena Ferrante. Una produzione Fanny & Alexander.

Sabato 10 settembre alle ore 9.30 alla Spiaggia degli Olivi si parlerà dei quattro ragazzi di Liverpool, ovvero i Beatles, e lo si farà in compagnia di Massimo Donà, filosofo e jazzista, con la musica live dei Miscellanea Beat.

Alle ore 11 nel parco della Rocca, uno spettacolo firmato Smag: “I fantastici trucchi di Mr Woodoo”, progetto nato da un evocativo racconto del noto scrittore Roberto Piumini.

Alle ore 15 a Palazzo Martini Claudia Zonghetti e Pietro Tosco, due massimi esperti di Vasilij Grossman, parleranno di uno dei grandi capolavori della letteratura russa: “Stalingrado”.

Alle ore 16.30 alla Rocca si terrà l’incontro “Le storie nella storia”, in compagnia di due autrici di spessore come Ritanna Armeni e Ben Pastor, per scoprire cosa hanno in comune due protagonisti d’eccezione dei loro romanzi come Mara di Armeni e Martin Bora di Ben Pastor.

Alle ore 18 alla Spiaggia degli Olivi Claudio Fava leggerà alcuni estratti del suo “Centoventisei”, un racconto scritto a quattro mani con Ezio Abbate sulla strage di via d’Amelio, le cui letture saranno intrecciate a una presentazione in dialogo con Emiliano Visconti.

Alle ore 21 alla Rocca la poesia dominerà la scena con la poetessa Mariangela Gualtieri che darà voce ai versi della sua raccolta “Quando non morivo”, intrecciandoli ad altri del passato per una vera serata poetica.

La lunga giornata di sabato 10 settembre si chiude alle ore 22.30 alla Spiaggia degli Olivi con “La lunga storia del mondo e dei sentimenti attraverso le piante” di Antonio Pascale, un talk veloce, originale, divertente per leggere il passato e provare a interpretare il futuro della nostra fragile e unica condizione umana.

Domenica 11 settembre alle ore 9.30 Intermittenze servirà la colazione agli appassionati di giornali e libri durante la consueta rassegna stampa culturale alla Rocca, con ospiti del festival a sorpresa e alle ore 11, sempre in Rocca, l’incontro “Scacco matto alla letteratura” in compagnia di Alessandro Barbaglia e Ivano Porpora, alla ricerca di una riposta alla domanda: qual è il fil rouge fra la letteratura e gli scacchi?

Alle ore 15 sempre alla Rocca è il turno di Giampaolo Simi che, attraverso le pagine del suo ultimo lavoro “Senza dirci addio” -che dà anche il nome all’incontro-, racconterà di più del suo protagonista, quel Dario Corbo malinconico e ironicamente insolente che sa come fiutare il crimine.

Alle 16.30 tutti alla Spiaggia degli Olivi in compagnia di due “lettori d’eccezione” quali Sandra Petrignani e Claudio Piersanti, due grandi autori ma anche grandi lettori, che in quanto tali proveranno, incontrandosi, a fare “intermittenza”.

Alle ore 18 sempre alla Spiaggia degli Olivi Alessandro Bertante e Andrea Pomella invitano all’incontro “Anni di piombo”, in cui ognuno a modo suo, estraendo i propri “ferri del mestiere”, si interrogherà sulle Brigate Rosse su quel decennio che continua a porre interrogativi.

Alle ore 21 alla Rocca Intermittenze chiude la sua quarta edizione con l’incontro ”Un’ora a teatro”, un poetico racconto a due voci con Erri De Luca e Sabrina Knaflitz, i cui protagonisti non hanno bisogno di presentazioni.

Per informazioni www.intermittenze.com