Sostienici
03 Set 2022

Il premio Rigoni Stern va a Paolo Malaguti

“Il Moro della cima”, romanzo di Paolo Malaguti ambientato sul monte Grappa, e quindi inevitabilmente connesso alle vicende della Prima Guerra Mondiale, si è aggiudicato ieri la dodicesima edizione del Premio Mario Rigoni Stern per la letteratura multilingue delle Alpi. Alla cerimonia, tenutasi al Palacongressi di Riva del Garda, ha portato i suoi saluti anche la Provincia autonoma di Trento, con il suo vicepresidente e assessore all’ambiente, che ha sottolineato come questa nuova edizione del Premio dedicato al grande scrittore di Asiago confermi l’importanza di quello che è diventato ormai un appuntamento irrinunciabile per tutti coloro che hanno a cuore le culture di montagna. Nel corso della serata è stato conferito inoltre il premio Guardiano dell’Arca – Osvaldo Dongilli, alle api, per il loro ruolo di conservazione della biodiversità. Il premio è stato ritirato dall’entomologo, apicoltore e ricercatore della Fondazione Edmund Mach Paolo Fontana, una vera autorità in materia di api.

(ANSA).