Sostienici
08 Ago 2022

Imprese: realtà giovanili a +2,4% nel 2022 in Trentino

Con una variazione positiva del 2,4% (+109 unità) rispetto a dodici mesi fa, le imprese giovanili registrate al 30 giugno 2022 in provincia di Trento raggiungono quota 4.684 (di cui 4.383 attive). Le attività economiche guidate da giovani con meno di 35 anni di età costituiscono il 9,1% del tessuto imprenditoriale provinciale; un valore superiore sia al dato nazionale (8,3%) sia a quello del nord-est (7%). Lo riporta un’indagine dell’Ufficio studi e ricerche della Camera di Commercio di Trento, sulla base dei dati di Infocamere.

I settori in cui opera il maggior numero di imprese giovanili sono l’agricoltura, con 1.069 unità (+49 rispetto a giugno 2021), il commercio, con 755 (-21), i servizi alle imprese con 674 (+80) e le costruzioni con 666 (+52). Si contano 1.478 aziende artigiane (il 31,6%). Prevalgono le imprese individuali (il 76,5% del totale), seguite dalle società di capitale (15,4%), dalle società di persone (7,6%) e dalle altre forme organizzative (0,5%). Rilevante l’incidenza dell’imprenditoria femminile, che rappresenta il 23,2%, e quella straniera (comunitaria ed extra-europea), che costituisce il 15,4% del totale di settore. “L’incremento su base annua, registrato dalle imprese guidate da giovani infonde fiducia per l’incoraggiante spirito imprenditoriale espresso dalle nuove generazioni in un periodo tutt’altro che semplice per chi decide di avviare un’attività economica”, ha commentato il presidente della Camera di commercio, Giovanni Bort.

(ANSA).