Sostienici
05 Ago 2022

Corte dei conti, norma attuazione per personale provinciale

“Alle sezioni e alle procure della Corte dei conti può essere assegnato, in posizione di comando, personale appartenente alla Provincia autonoma di riferimento ovvero alla regione e ad altri enti pubblici compresi nel sistema territoriale (…)”. Lo prevede la norma di attuazione dello statuto speciale per la regione Trentino Alto-Adige pubblicata in Gazzetta ufficiale. Si tratta di un comma aggiunto al decreto del presidente della Repubblica del 15 luglio 1988, n. 305, in materia di istituzione delle sezioni di controllo della Corte dei conti di Trento e di Bolzano. La norma prevede anche che “la regolazione e la programmazione delle predette assegnazioni in comando, anche con riguardo all’attivazione di eventuali procedure di stabilizzazione secondo l’ordinamento della Corte dei conti, sono stabilite con decreti approvati d’intesa tra il presidente della Corte e il presidente della Regione ovvero il presidente della Provincia autonoma di riferimento (…)”. I singoli provvedimenti di assegnazione e revoca del comando, inoltre, “sono disposti dall’ente interessato su richiesta dei presidenti di ciascuna Sezione o del procuratore regionale interessati, d’intesa con il segretario generale della Corte dei conti”.

(ANSA).