Sostienici
22 Lug 2022

Intesa Provincia e Comune di Trento per opere strategiche

Il presidente della Provincia di Trento, Maurizio Fugatti, e il sindaco di Trento, Franco Ianeselli, hanno sottoscritto un accordo per una collaborazione sui progetti strategici di ampio respiro previsti in città nei prossimi anni. Dalla circonvallazione ferroviaria al collegamento tra il capoluogo e il Monte Bondone, fino alla riqualificazione delle aree inquinate di Trento Nord, l’intesa – presentata in conferenza stampa – si concentra sugli interventi che, interessando specificatamente Trento, avranno un impatto sull’intero ambito provinciale.

“Sottoscriviamo un accordo che è importante per la città e per tutto il Trentino, con opere di rilievo provinciale, ad iniziare dal collegamento Trento-Monte Bondone (di cui si parla dal 1956), alla circonvallazione ferroviaria, per cui abbiamo ricevuto rassicurazioni da parte dei ministri sui finanziamenti delle opere previste nel Pnrr”, ha detto Fugatti. A quanto specificato dal sindaco, molti accordi per gli espropri legati al bypass ferroviario sono già stati raggiungi, mentre per settembre si arriverà alla sottoscrizione di un nuovo protocollo per l’istituzione di un osservatorio sull’ambiente e sulla sicurezza lavoro. “Ora – ha aggiunto Ianeselli – è il momento di disegnare la città che ci sarà: siamo al lavoro per un masterplan che vogliamo approntare per dicembre. E per le aree inquinate ribadiamo necessità di una bonifica anche con esproprio per funzioni pubbliche”. Per l’opera di collegamento Trento-Monte Bondone, l’intesa individua i punti di raccordo (ex Sit, ex Itacementi, Sardagna, Vaneze e Vason), mentre per agosto si prevede di ultimare gli ultimi aspetti in vista di un partenariato tra pubblico e privato.

(ANSA).