Sostienici
30 Giu 2022

Tsm-Trentino School of Management: riconoscimenti in ambito nazionale

Il Museo dell’Automobile di Torino ha ospitato la cerimonia di premiazione del Premio Eccellenza Formazione. Giunto alla settima edizione e promosso dall’Associazione italiana formatori (AIF), il Premio vuole valorizzare e far conoscere le migliori esperienze nazionali in ambito formativo e Tsm-Trentino School of Management si è distinta, ottenendo tre importanti riconoscimenti.

Nell’Area Arte, Cultura e Turismo, la Scuola di formazione della Provincia autonoma di Trento ha ottenuto il 2° premio per il percorso “Project Manager del Prodotto Turistico”. Un progetto formativo rivolto agli operatori del settore turistico interessati a sviluppare competenze nella progettazione del turismo territoriale e specifiche conoscenze nell’ambito del management e del marketing della destinazione turistica.

Nell’Area Digitale e Innovazione, Tsm ha ottenuto dalla giuria del Premio Eccellenza Formazione la menzione “Volontà” per il progetto formativo “Metodologie e competenze per la creazione e gestione di progetti e per la Trasformazione Digitale”. Obiettivo di questo percorso quello di approfondire la base di conoscenza necessaria a chi all’interno della pubblica amministrazione deve ideare, definire e gestire progetti a diversi livelli di complessità con un focus specifico al processo di trasformazione digitale.

La menzione “Utilità Sociale” nell’ambito dell’Area Organizzazione e Risorse Umane è arrivata, invece, grazie al “Percorso Executive per Consulenti e Valutatori Family Audit in Regione Autonoma Sardegna”. Si tratta della formazione delle figure del consulente e del valutatore nel processo di certificazione Family Audit, strumento di management per le organizzazioni impegnate nella conciliazione vita-lavoro e il cui ente certificatore è la Provincia autonoma di Trento.

Il premio è stato ritirato dalla direttrice generale di Tsm, Paola Borz insieme ai tre responsabili delle Unità che hanno realizzato i percorsi formativi: Alessandro Bazzanella (Economia del turismo e Marketing territoriale), Nicola Villa (Trasformazione digitale e innovazione) e Silvia Bruno (Lavoro, Scuola e Welfare).

(Ufficio Stampa PAT)