Sostienici
21 Giu 2022

Trento, in arrivo nuovi tratti ciclabili

Sono tre le nuove piste ciclabili cittadine in arrivo, per un totale di 7 Km riservati alle due ruote. I progetti preliminari sono stati approvati e prevedono un investimento complessivo di 6 milioni di euro: i fondi arrivano dal PNRR

Il primo progetto è il collegamento ciclabile da Piedicastello al parco Fratelli Michelin: di fatto si realizzerà il collegamento ciclabile in lungadige San Nicolò, tra la rotatoria di ponte San Lorenzo e la passerella pedonale di collegamento con il parco pubblico del quartiere delle Albere. Un tratto che costituisce la naturale prosecuzione della ciclopedonale già realizzata a sud, che parte dalla passerella pedonale del quartiere delle Albere e raggiunge il ponte di Ravina.

Un altro progetto è un collegamento ciclabile tra via Centochiavi e via Trener al parco di Melta, posto sotto la SS47. Il progetto preliminare prevede la realizzazione di un collegamento ai percorsi ciclabili esistenti posti all’interno del parco di Melta, sulla via Guardini, e in prossimità del percorso ciclabile della Valsugana che arriva su via Dalla Fior, opera della Provincia di Trento in fase di realizzazione. I lavori – per un costo totale di 580mila euro – inizieranno nel marzo 2024 per finire a dicembre 2024.

È in programma anche un collegamento di 650 metri tra il centro e la Bolghera. Nello specifico, la pista ciclabile di via Grazioli connetterà il centro storico e Piazza Venezia con il quartiere della Bolghera. Ulteriori connessioni a est saranno, al ponte delle Dame di Sion, il nuovo ascensore inclinato che connetterà la stazione di valle “G. Galilei” alla stazione di monte “Mesiano” e il nuovo percorso ciclabile in viale Bolognini che si connetterà con il percorso ciclabile esistente di corso III Novembre. Entro l’anno è previsto il progetto definitivo, i lavori verranno iniziati nel corso del 2023 e si prevede che il tempo utile per la realizzazione dei lavori sia di 300 giorni consecutivi, con conclusione nel corso del 2024.