Telepace Trento
Siamo presenti sul canale 601 del digitale terrestre

"In questo mondo, i media possono aiutare a farci sentire più prossimi gli uni agli altri; a farci percepire un rinnovato senso di unità della famiglia umana che spinge alla solidarietà e all'impegno serio per una vita più dignitosa."
- Papa Francesco -

San Matteo, protettore delle Fiamme Gialle



S. Matteo è il patrono del corpo della guardia di finanza: come tradizione vuole, anche quest’anno la ricorrenza è stata festeggiata con la celebrazione Eucaristica nella chiesa di S. Francesco Saverio, presieduta dall’Arcivescovo Lauro.

Presenti il Comandante Regionale della Guardia di Finanza, Ivano Maccani, i Comandanti di Reparto della Guardia di Finanza del Trentino Alto Adige, e i genitori di Stefano Gottardi, finanziere medaglia d’oro al valor civile, che nel 2002 morì tragicamente in Val Senales mentre prestava soccorso ad un turista travolto da una valanga.

S. Matteo, da esattore delle imposte, figura scomoda e disonesta, dimostra tuttavia una disponibilità immediata nell’accettare l’invito di Gesù a seguirlo, diventando poi uno dei più ferventi testimoni della Buona Novella; un modello quindi tanto caro alla guardia di finanza.

l’Arcivescovo Lauro, durante l’omelia, ha affermato che è necessario fare nostro l’atteggiamento dell’umiltà: “c’è bisogno come nazione di recuperare la dimensione dell’umiltà” ha proseguito “recupero questa dimensione capendo che ho bisogno dell’altro, e non è un caso che sia definito proprio corpo della guardia di finanza, perché implica che è composto da diversi agenti e che solo nell’unità trova la sua forza.”

Riferendosi ai finanzieri, l’Arcivescovo li ha definiti come “esperti dell’animo umano che deraglia”, perché alle prese con la corruzione; “ma Matteo oggi ci dice” ha poi concluso: “che dietro al volto del corrotto e del disonesto non c’è la cattiveria, ma forse il mancato incontro con il volto della Gioia, della relazione”.

la celebrazione della festa di S. Matteo ha rappresentato dunque un grande incoraggiamento per tutto il corpo della guardia di finanza, uno sprone per andare avanti pur nella difficoltà di una missione indubbiamente non facile, ma svolta nella consapevolezza di avere come obiettivo il bene della nazione.



Pubblicato mercoledì 27 settembre 2017 alle ore 15:41

La nostra pagina Facebook

In evidenza

SIR

I tweet del Papa