Telepace Trento
Siamo presenti sul canale 601 del digitale terrestre

"In questo mondo, i media possono aiutare a farci sentire più prossimi gli uni agli altri; a farci percepire un rinnovato senso di unità della famiglia umana che spinge alla solidarietà e all'impegno serio per una vita più dignitosa."
- Papa Francesco -

Francesco e Luca, una scelta d'amore "eccentrica"



A Romagnano e Godenzo Poia le prime Messe celebrate da don Luca Tomasi e don Francesco Viganò

“Siate eccentrici e alternativi”: è stato questo l’augurio dell’Arcivescovo Lauro ai novelli sacerdoti Luca e Francesco, ordinati lo scorso 24 giugno.

A Romagnano e Godenzo Poia, la domenica successiva, 25 giugno, hanno celebrato la loro prima Messa alla presenza di moltissimi amici, parenti, sacerdoti, delle rispettive comunità che li hanno sostenuti e accompagnati lungo il cammino di questi anni.

Nel discorso di don Luca Tomasi, la parola ricorrente è stata GRAZIE: principalmente ai genitori, che gli hanno donato la vita e il Battesimo, ma anche a tutti gli insegnanti, a partire dalle scuole elementari fino al liceo, ai sacerdoti che gli sono stati accanto, agli Arcivescovi Luigi e Lauro.

Il grazie più grande Luca lo ha riservato proprio al suo amato paese, in cui la sua vocazione è stata seminata, custodita, accolta e sostenuta; il suo desiderio più grande, ha espresso infine, è che molti altri giovani trovino il coraggio di seguire la via del Signore.

“Non siamo dei supereroi...abbiamo voglia di metterci al servizio di queste comunità cristiane e ci basta questo”: in questa frase di un’intervista rilasciata da don Francesco Viganò è racchiuso il suo atteggiamento e il suo approccio verso la chiamata di Dio nella sua vita.

Un cammino “di famiglia”, come ha testimoniato lo zio, sacerdote pavoniano, a sua volta nipote di altri due sacerdoti salesiani, che ha raccontato del primo momento in cui Francesco gli ha confidato il suo desiderio di entrare in seminario. “Ho preso tempo”, ha confidato “perchè quello che mi stava dicendo era una cosa grande: posso testimoniare che dare la vita a Dio è davvero bello!” ha poi concluso.

Per entrambi il pomeriggio si è concluso con una grande festa, con le comunità che si sono strette attorno a questi due novelli, eccentrici e alternativi sacerdoti!

In onda su Pietre Vive di questa settimana!


Pubblicato giovedì 29 giugno 2017 alle ore 14:27

La nostra pagina Facebook

In evidenza

SIR

I tweet del Papa