Telepace Trento
Siamo presenti sul canale 601 del digitale terrestre

"In questo mondo, i media possono aiutare a farci sentire più prossimi gli uni agli altri; a farci percepire un rinnovato senso di unità della famiglia umana che spinge alla solidarietà e all'impegno serio per una vita più dignitosa."
- Papa Francesco -

Castel Penede svela nuovi tesori



La Provincia autonoma di Trento ha attivato, tramite la Soprintendenza per i beni culturali, un progetto di ricerca con l’Università di Trento, Dipartimento di Lettere e Filosofia, attraverso la cattedra di Archeologia romana, finalizzato alla verifica di possibili presenze di resti murari antichi lungo le pendici del dosso di Castel Penede, nel comune di Nago Torbole.

La frequentazione in epoca romana dell’area di Nago è ben documentata da rinvenimenti effettuati a più riprese in passato che attestano l’esistenza di fattorie e aree cimiteriali. Il recente recupero di un ripostiglio di monete di III secolo d.C. in località Belvedere, alla sommità della strada che da Torbole raggiunge Nago, che si associa ad un secondo già individuato in passato, riconosce la valenza strategica di questa zona in età romana.

La Soprintendenza ritiene ora necessario approfondire le conoscenze di questo luogo al fine di garantirne la salvaguardia e conservazione; un’analisi più approfondita del sito, inoltre, permetterà di valorizzare le potenzialità sottese al contesto, poiché ne sarà migliorata la conoscenza per quanto concerne l’ambito cronologico, le caratteristiche strutturali, lo sviluppo, l’estensione e la monumentalità dei resti, quest’ultima percepibile nonostante la copertura della vegetazione.

(Fonte e foto: Uff. Stampa PAT)


Pubblicato venerdì 10 maggio 2019 alle ore 14:06

La nostra pagina Facebook

In evidenza

SIR

I tweet del Papa